Oggi voglio darvi un consiglio che davo sempre ai miei studenti quando tenevo corsi di informatica: quello di non svuotare mai il cestino del computer.

Perché non dobbiamo svuotare il cestino

La funzione principale del cestino è quella di poter recuperare file cancellati inavvertitamente, oppure quelli che pensavamo non ci servissero, ma che invece scopriamo in seguito essere necessari… Altrimenti a cosa ci serve il cestino? Se dobbiamo averlo per svuotarlo di continuo, tanto vale disattivarlo (è possibile: basta impostare il computer in modo che cancelli in maniera definitiva i file eliminati, invece di metterli nel cestino…).

D’altronde, i contenuti del cestino, anche se lasciati a “marcire” a lungo al suo interno, non puzzano 🙂

 Come funziona il cestino e come usarlo

Il cestino del computer, una volta pieno, comincia a cancellare i file che sono al suo interno da più tempo. Il cestino ha anche una dimensione (una capienza massima), che di solito corrisponde a circa il 10% del disco rigido. Se, per esempio, abbiamo un disco da 500GB, il cestino sarà grande circa 40/50GB. Ad ogni modo, possiamo cambiare questo valore (nel PC basta fare clic destro sul cestino e cliccare su Proprietà).

Come usare al meglio il cestino

Per poter trarre i maggiori benefici dal suo funzionamento, conviene rimuovere dal cestino i file più grandi (che potrebbero fare sì che il cestino si riempia ed elimini automaticamente i vecchi file più piccoli), in modo che il numero di file cestinati (e quindi recuperabili) sia altissimo.

Per farlo procedete in questa maniera:

  • Creiamo un promemoria che ci ricordi di ottimizzare il cestino ogni tot.
  • Apriamo il cestino
  • Ordiniamo i file per dimensione, dal più grande al più piccolo
  • Cancelliamo i file più grandi (file di diverse centinaia di MB o di diversi GB)

Nota: in questo articolo sto dando per buono che i file più importanti siano piccoli (file Excel, Word, fatture, file di lavoro in genere), mentre i file grandi (i film, per esempio) siano più “perdibili”. Per chi lavora con file grandi e importanti (video-montatori, grafici, architetti, ecc.) consiglio di dotarsi di un buon sistema di backup (ne ho parlato in questo articolo sul blog di iKong).

Autore: Saverio Barbati Stampi

Saverio Barbati StampiLaureato in Ingegneria elettronica ed esperto del mondo IT, appassionato specialista del web e intenditore di marketing, convinto sostenitore della formazione professionale, ho impostato la mia attività imprenditoriale concentrandomi sul perfezionamento dell'ambito organizzativo, al fine di ottimizzare ogni aspetto gestionale.