L’articolo di oggi è rivolto a chi gestisce in prima persona micro o piccole imprese.

1, 100, 1000

Se gestiamo una piccola impresa, non siamo solo quelli che “mandano avanti la baracca”: la nostra posizione implica tante e differenti mansioni. Crediamo di essere solamente i proprietari dell’attività, mentre spesso siamo anche il capo, il responsabile vendite, il contabile, il grafico, il webmaster, il social media manager, il tecnico, e così via…

Ma questo apporta solo dei danni, a noi e alla nostra impresa.

Focus

Dobbiamo focalizzarci solo sulle attività che ci riescono meglio.

Di tutte le mansioni che svolgiamo, quali sono quelle in cui ci reputiamo i migliori o che davvero riusciamo a svolgere solo noi? Dobbiamo necessariamente individuare le nostre MVPs (most valuable positions – ruoli a maggior valore aggiunto). Tali attività, di solito, risultano legate allo sviluppare la vision aziendale, al portare avanti nuovi progetti e al generare vendite importanti per la nostra impresa. Programmiamo la nostra agenda personale in funzione delle nostre MVPs: niente potrà arrecare maggiori benefici alla crescita del nostro business!

Delega. Davvero: delega!

Molti imprenditori si comportano come dei tuttofare, perché credono che nessuno possa fare le cose bene quanto loro. Da un certo punto di vista, è vero: nessuno sa fare le cose meglio del titolare, ma questa non è una di quelle verità che “ti rende libero”, anzi, in questo modo ci ritroveremo incatenati alla nostra impresa.

Non possiamo e non dobbiamo fare tutto noi: dobbiamo imparare a delegare. Il plus di esserci liberati di un ruolo che non ci permetteva di dedicarci a compiti di maggior valore, ripaga sempre il minus di doverlo fare gestire in maniera lievemente (si spera) peggiore di come l’avremmo gestito direttamente noi.

Blue Sky

Il concetto di delega è supportato da quello di Blue Sky (ovvero “Cielo Blu”).

Se ci trovassimo sul punto di vendere la nostra azienda, ci dovremmo domandare: quali sono le competenze legate unicamente a noi proprietari (ovvero non delegate, dato che i dipendenti verrebbero “venduti” con l’azienda)? La risposta indica la quantità di Blue Sky nella nostra impresa.

Non possiamo vendere competenze che possediamo solo noi proprietari. Non possiamo vendere il cielo… Più la nostra attività è piena di Blue Sky, meno valore ha. Dobbiamo quindi sforzarci di focalizzarci e delegare!

Autore: Saverio Barbati Stampi

Saverio Barbati StampiLaureato in Ingegneria elettronica ed esperto del mondo IT, appassionato specialista del web e intenditore di marketing, convinto sostenitore della formazione professionale, ho impostato la mia attività imprenditoriale concentrandomi sul perfezionamento dell'ambito organizzativo, al fine di ottimizzare ogni aspetto gestionale.